Sign In

Castel di Sangro

Castel di Sangro

Categoria:

Product Description

In seguito alla scoperta, ad opera di Antonio De Nino alla fine del XIX secolo, della vasta necropoli di Campo Consolino, presso la vicina Alfedena, è possibile affermare che le prime testimonianze certe di popolazioni stanziali nell’area di Castel di Sangro risalgono al VII secolo a.C.

La posizione della necropoli non è casuale poiché nelle sue vicinanze sorgeva l’antica Aufidena, un abitato di età italica, descritto nelle fonti antiche come uno dei principali insediamenti sanniti dell’intera area. In questo periodo su Colle S. Giovanni fu eretto un castello sui resti di fortificazioni preesistenti, probabilmente di età antica.

Con il periodo normanno l’Alta Valle del Sangro venne unificata al resto del Mezzogiorno, del quale condividerà l’assetto politico nei secoli a venire. Sul finire dell’XI secolo è uno dei principali castelli della Terra Borellense, cioè il vasto feudo della famiglia dei Borrello, di probabili origini franche ma legata in questo periodo ai Normanni pugliesi . Nella seconda metà del XV secolo, l’industria armentizia, in seguito al riordino attuato dall’amministrazione aragonese, rappresentava la principale fonte di reddito per le popolazioni dell’Abruzzo montano. Castel di Sangro, difatti, trovandosi lungo i percorsi di due importanti tratturi, quali il Pescasseroli-Candela e L’Aquila-Foggia, costituiva uno dei principali centri attraversati dalla Via degli Abruzzi, l’asse commerciale che attraverso gli altipiani e le valli fluviali dell’Abruzzo interno collegava Napoli alle fiorenti città dell’Italia centrale come Perugia e Firenze.

Comuni confinanti: Montenero Val Cocchiara (IS), Rionero Sannitico (IS), RivisondoliRoccarasoSan Pietro Avellana (IS), ScontroneVastogirardi (IS)

Recensioni

There are no reviews yet.

Aggiungi recensione

Aggiungi recensione

Puoi essere il primo a commentare “Castel di Sangro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *