Sign In

Acciano

Acciano

Categoria:

Product Description

La recente scoperta, tra la chiesa di Santa Maria delle Grazie ed il cimitero, in contrada S. Lorenzo, di una struttura in opera quadrata, identificabile probabilmente in un tempietto italico-romano, nonché i notevoli frammenti ceramici rinvenuti nel corso del saggio eseguito dalla Sovrintendenza archeologica di Chieti, testimoniano l’esistenza di un insediamento databile tra l’età repubblicana e la prima età imperiale.

Nel 1360 la terra di Acciano non risulta ancora registrata fra quelle delle diocesi valvense. Cronologicamente Acciano verrà annessa dalla città dell’Aquila, poiché ceduta da Francesco di Cantelmo e quindi diviene contado della città stessa, ma re Ladislao la ritoglie a quest’ultima in segno di condanna per aver appoggiato il partito di Luigi d’Angiò.

Fu poi da D. Pietro di Toledo venduta per 20.000 ducati. Nel 1533 Acciano, insieme con la terra di Beffi, è posseduta da Giacomo di Scalegni, a cui successe Carlo suo figlio e poi Ludovico. Nel luglio del 2007 un grave incendio ha devastato molti ettari del bosco che caratterizza il territorio dell’intero comune. Sono stati impegnati per molti giorni elicotteri e Canadair, anche provenienti dalla Francia e dalla Spagna.

Alla sua famiglia si sono strette la cittadinanza e le istituzioni che hanno reso poi giusta memoria al pilota dedicandogli il 13 dicembre un monumento alla memoria nel Comando Regionale del Corpo Forestale dello Stato, a L’Aquila. Acciano, che secondo un’antica storia si trova nell’attuale posizione a seguito della totale distruzione del centro originario posto a valle, ha risentito della maggior parte delle scosse dello sciame sismico che ha investito la conca dell’Aquilano e la Valle dell’Aterno e a seguito di quella delle 3,32 del 6 aprile 2009 ha subito ingenti danni.

Gravi danni hanno riportato le facciate della chiesa di Maria SS. delle Grazie e della chiesa di San Giovanni Battista ed Evangelista che sono crollate. In alcuni casi anche abitazioni di civili sono state dichiarate inagibili o da demolire come nella Valletta di Acciano dove altri tetti della antiche abitazioni abbandonate sono collassati.

Comuni confinanti: Caporciano, Molina Aterno, Navelli, San Benedetto in Perillis, Secinaro, Tione degli Abruzzi

 

 

Recensioni

There are no reviews yet.

Aggiungi recensione

Aggiungi recensione

Puoi essere il primo a commentare “Acciano”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *