Sign In

  • Altitudine 738 m s.l.m. | Abitanti 3.018

Il territorio dove è situato Serrone fu abitato in epoca preromana dagli Ernici che, a difesa della città sacra di Anagni, vi stabilirono un villaggio fortificato in località Lesca. Il primo insediamento sulle falde del Monte Scalambra, su cui si erge Serrone, fu favorito dalla presenza di importanti vie di comunicazione, civili e militari, che collegavano la capitale dell’impero con Trevi nel Lazio, Subiaco e Vallepietra. C., Serrone passò sotto il controllo di Odoacre e quindi del popolo barbaro degli Eruli fino al 493,quando Teodorico, re degli Ostrogoti, sconfisse Odoacre, e portò Serrone sotto la dominazione Ostrogota sino al 553. che durò fin quando Belisario, generale dell’imperatore bizantino Giustiniano, riuscì a riconquistare la zona e a riportarla sotto il governo bizantino.

La zona quindi passò nell’esarcato della Campania secondo Giorgio Ciprio. Nel 1348 ci fu un’epidemia di peste nella zona. Nel 1378 il Pontefice Gregorio XI concesse Serrone, come feudo, alla famiglia Conti di Segni. Nel 1427 inizia la signoria della famiglia Colonna che culminerà, nel 1569, con l’istituzione del principato di Paliano, comprendente anche Serrone.

L’unificazione del 1870 portò Serrone a far parte del circondario di Frosinone, provincia di Roma. Dal 28 ottobre 1922 all’8 settembre 1943 Serrone fu soggetta alla dittatura fascista. Il 2 gennaio 1927 con il regio decreto Serrone passò dalla provincia di Roma alla neocostituita provincia di Frosinone rientrando nel Mandamento di Paliano. Dal 18 giugno 1946 l’Italia, e quindi Serrone, passarono sotto il nuovo Stato della Repubblica Italiana.

Comuni confinanti: Arcinazzo Romano (RM), Olevano Romano (RM), PalianoPiglioRoiate (RM)

Aggiungi recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio
Rapporto qualità-prezzo
Location
Pulizia

Verificato